Il successore di sant’Emidio e i suoi confratelli

Subito dopo aver avvertito il terremoto di stanotte il vescovo di Ascoli Piceno, monsignor Giovanni D’Ercole, e il direttore della Caritas diocesana hanno raggiunto in auto il Comune di Arquata del Tronto, il più danneggiato della diocesi. Una breve testimonianza dell’esperienza fatta in queste ore dal successore di sant’Emidio è disponibile qui.
Molte iniziative fraterne sono state avviate dalla Conferenza Episcopale Italiana e dalle Caritates diocesane. Segnaliamo le prime di cui abbiamo avuto notizia, senza pretesa di completezza:
Caritas Ambrosiana
Caritas Bresciana
Caritas Grossetana

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in In primo piano, Solidarietà e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.