Don Jacques Hamel

Il 26 luglio 2016 a Saint-Étienne-du-Rouvray, diocesi di Rouen, Normandia, Francia, Don Jacques Hamel86 anni di vita e 58 di sacerdozio, viene ucciso in odium fidei da due terroristi islamici durante la Messa e dopo essersi rifiutato di inginocchiarsi davanti agli aggressori.

«Un chiaro attacco alla libertà religiosa ed un chiaro esempio di odio anticristiano. Oggi si è verificata una vera e propria barbarie, ma non possiamo indignarci soltanto in drammatiche occasioni. Esattamente come in Medio Oriente, alla distruzione dei luoghi di culto seguono crimini violenti ai danni dei sacerdoti e dei fedeli. La persecuzione dei cristiani, come abbiamo visto oggi, non è lontana da casa nostra. Iniziamo a ribellarci, in primis la comunità internazionale, contrastando la decristianizzazione che da tempo dilaga in Europa. È anche la mancata difesa della nostra fede a renderci maggiormente vulnerabili.» (Alessandro Monteduro, direttore della sezione italiana di Aiuto alla Chiesa che soffre)

Pater Jacobe ora pro nobis.

Oremus omnes!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in In primo piano e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.