Sant’Emidio nel Monferrato

Un paio di anni fa un articolo pubblicato in questo sito segnalava la presenza di un dipinto raffigurante sant’Emidio in una ignota chiesa del Monferrato, in Piemonte.

Schermata 2015-03-26 a 2.23.00 PM Grazie a un recente colpo di fortuna siamo ora in grado di risolvere l’enigma.  Il dipinto si trova nella chiesa parrocchiale
di Montalero (frazione di Cerrina Monferrato, Provincia di Alessandria). Salgono così a quattro – o meglio a tre più una, visto che la segnalazione novarese aspetta ancora di trovare conferma – le località del Piemonte in cui si è trovata traccia della devozione antisismica emidiana.

La chiesa di Montalero, dedicata alla Natività di Maria Vergine (o, come si legge sulla facciata, a Maria Nascente) fu costruita nel Seicento ed è stata ampliata tra il 1836 e il 1861. Il suo presbiterio  è decorato da cinque tele, una delle quali raffigura la Madonna col Bambino e i santi Francesco da Paola e Antonio da Padova mentre le altre quattro ritraggono i santi Gregorio Magno, Emidio, Rocco e Bovo.

Resta da chiarire l’aspetto cronologico della questione, cioè quello della data in cui la devozione per sant’Emidio fu adottata a Montalero. Al momento la finestra temporale più plausibile (per motivi sia sismologici sia stilistici) sembrerebbe quella compresa tra l’ultimo ventennio del Settecento e il primo trentennio dell’Ottocento.

Il seguito ve lo racconteremo quando ne sapremo di più …

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in In primo piano, Piemonte, Storia del culto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.