Visita ad Almoradí (20 marzo 2015)

Qui sopra: mons. Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli celebra la messa solenne in onore di sant’Emidio nella chiesa di San Andrés.

Qui sopra un momento della cerimonia civile di benvenuto alla delegazione ascolana tenutasi nella sala consiliare del Municipio di Almoradí. Lo scrittore José Antonio Latorre Coves descrive il terremoto del 1829 che distrusse Almoradí e la successiva ricostruzione, avvenuta tra il 1830 e il 1832 a opera dell’ingegnere José Agustin de Larramendi. La città venne ricostruita su una pianta regolare a scacchiera con criteri antisismici che prevedevano strade ampie e diritte e abitazioni a un solo piano (alcune delle quali si sono conservate fino a oggi).

Almoradi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in In primo piano, Pescati in rete e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.