Atti devoti in onore di sant’Emidio (I)

Screen shot 2014-08-01 at 9.44.37 AMDal capitolo XXVI e ultimo della Vita di sant’Emidio di Paolo Antonio Appiani SJ (edizione di Roma, 1702). «Esercizio d’atti divoti in onore di sant’Emidio:

I. Accasandosi alcun di voi e avendo prole, farete mettere nel battesimo al primogenito il nome di sant’Emidio, perché non manchi mai nella famiglia.»  Infatti, così come  «si pone a’ figliuoli il nome laudabile di Ventidio e Giudacilio, e simiglianti concittadini idolatri [pagani, ndc] di chiaro grido, per animarli a conquistarsi la gloria umana”, a maggior ragione converrebbe dare ai propri figli il nome di  Emidio «che può istradarli coll’imitazione della sua santità a conquistare la gloria divina».

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Filippine, In primo piano, Onomastica emidiana, Storia del culto e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.